Archivi categoria: attualità

La Decenza…

…se n’è andata.

Sarebbero così cortesi da seguirla anche:

  • i politicanti improbi, quelli che seppur colti in fallo sono ancora saldamente ancorati alla poltrona, rieletti puntualmente da qualche milione di beoni?
  • i politicanti probi, ma sprovvisti delle palle necessarie a ribellarsi alla situazione e pertanto accondiscendenti verso i suddetti “colleghi”?
  • i galletti nani, che per potersi guardare allo specchio e sorridere invece di sputarsi addosso, sono così geniali da bloccare per mesi un paese (in minuscolo) intero con i loro fatti privati che nel contempo, e qui sta l’arte, sono diventati un pesante interesse comune? (E non parlo di morale, ma di interesse economico: stipendi pagati a personale incompetente o addirittura dannoso per la posizione che occupa).
  • i Capi di Stato impotenti-incapaci-incuranti di fronte allo scempio di regole e buonsenso?

La porta è in fondo a destra, prego.

pillole di terrorismo: mp3 droganti

Un caso emblematico di cui potrebbe occuparsi Travaglio, se non avesse già anche troppo da fare nel seguire le mirabolanti imprese del governo: mp3 droganti.

Secondo le fonti giornalistiche, l’ascolto di brani musicali con in due suoni leggermenti differenti come frequenza (nell’ordine di una decina di herz, quindi ad esempio 440-448 Hz, che produce un battimento) agirebbero provocando un’alterazione delle capacità mentali, ed assuefazione. Tante cazzate senza alcun supporto scientifico a favore, che Attivissimo ha provveduto ad analizzare e smontare.

Per ora resta un buon esemplare di bufala, creata ad arte per distogliere l’attenzione da Napoli, dalle Camere, da Torino.

ps. Cosa c’entra il terrorismo del titolo? Beh, se non è un’arma di distrazione di massa questa…

cosa non si fa per beneficenza

Vorreste andare a cena con Veltroni? 1200 euro.

Vorreste assistere alle riprese del prossimo film di De Sica & Co.? 1500 euro.

Una giornata nella redazione del Tg1? 300 euro (decisamente meno inflazionata).

Questi ed altri eventi (inclusa una ben più interessante visita esclusiva per 4 persone al Corridoio vasariano) in asta su ebay.it. Il venditore sarebbe l’Associazione Robert F. Kennedy Foundation of Europe Onlus…con un deplorevole feedback 0.

Le aste scadono tra poche ore, stiamo a vedere.

il ciclista non può telefonare, ma fumare si

Leggo su repubblica.it che un ciclista è stato multato per aver utilizzato il telefono cellulare durante la marcia. Devo pensare di essere fortunato, perché io l’ho usato spesso e non mi hanno mai fermato…

Ma vogliamo essere coerenti? Anche l’uso di sigarette e affini dovrebbe essere vietato, in auto come in bicicletta: giusto oggi, in una strada secondaria, ho evitato di poco un padre in bicicletta, con figlio sul sellino, che ha sbandato verso il centro strada, avendo una sola mano sul manubrio e la sigaretta accesa nell’altra. E senza dubbio anche per gli automobilisti il pericolo nel guidare fumando è elevato. Ma tant’è, dopo lo sgarbo del fumo vietato nei locali pubblici, chissà quando si potrà avere un altro provvedimento in materia.