raffreddore e nuvole

Magari è un segreto di pulcinella, ed io sono stato tonto a non pensarci.

Ieri ho preso un aereo (verona-cagliari) pur avendo il raffreddore da 3 giorni. Mi sembrava di stare abbastanza bene, non avevo più febbre, e non ho voluto rinunciare al viaggio. Così mi sono coperto bene e via.

Il volo è stato quasi noioso per un’ora, sino alla discesa.

Un incubo.

Il catarro non ancora espettorato è sceso dal cranio ed ha tappato le orecchie, esercitando una pressione via via sempre più forte; ad un certo punto avevo addirittura la sensazione di sanguinare dalle orecchie, e la gola ha preso a bruciare. Un dolore tremendo.

Sceso finalmente a terra, la pressione è calata ma l’orecchio sinistro è rimasto prima tappato e tutt’ora velato.

Si procede con aerosolterapia a base di mucolitici. Grazie per l’ascolto.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *